desde la Comunidad Europea
Mercoledì 19 Giugno 2019

L’elemosiniere pontificio celebra la messa in memoria delle persone senza dimora

1 Febrero, 2014

Il grafito (in realtà si tratta di un disegno applicato), comparso il 28 gennaio su un muro del rione Borgo Pio, ritrae il Papa come un supereoe, ed il suo autore è tutt’altro che sconosciuto. È stato proprio il sito ufficiale Twitter del Vaticano a renderlo famoso.

Città del Vaticano, 1 febbraio 2014 (VIS). Nella giornata di ieri, l’Arcivescovo Konrad Krajewski, Elemosiniere Pontificio, ha celebrato nella Basilica romana di Santa Maria in Trastevere, una Santa Messa in memoria di Modesta Valenti, donna senza casa, morta il 31 gennaio 1983, che viveva alla Stazione Termini: sentitasi male venne rifiutata dall’ambulanza perché sporca.

Da quel giorno la Comunità di Sant’Egidio, insieme a volontari e associazioni che sono vicini a chi è senza dimora, celebra una Santa Messa nell’anniversario della morte di Modesta e insieme a lei si ricordano i nomi di tutti gli “amici per la strada”, poveri che hanno perso la vita a causa della miseria e dell’abbandono. Il ricordo dei nomi rappresenta per ciascuno una consolazione e la promessa di non essere mai dimenticati.

All’assemblea liturgica hanno partecipato i poveri e i loro amici: 500 di essi sono stati ospiti al pranzo tenutosi dopo la celebrazione. Questa memoria si è estesa a molte parrocchie di Roma e ad altre città italiane e nel mondo, ovunque la Comunità di Sant’Egidio è vicina a chi vive per la strada.

Altri articoli del Vaticano

Fonte: VIS – SalaStampa.Eu
Credito disegno: Maupal (Marco Pallotta)
Informazione di dominio pubblico

ElCanillita.info     ↑ Torna all’inizio

Parole Chiave: